Signore, seriamente, questa cosa vi sta leggermente sfuggendo di mano, e più che a voi a chi ve le fa… ma lasciamo perdere.

Oltre a comunicarvi il mio personale punto di vista, scrivo questo articolo per dichiarare la mia posizione in merito: Assolutamente Favorevole!! e allora che vuoi?? Penserete voi.

 

Quello che voglio non è assolutamente far guerra alle punturine, ma al modo sciagurato in cui vengono fatte, senza tenere assolutamente conto della morfologia del viso,  dell’età, dei lineamenti e tanto meno della condizione della PELLE!!!

 

Questo è inaccettabile da parte di medici (perchè tali bisogna essere), che praticano queste iniezioni in maniera così sciagurata!

 

Ma torniamo a parlare di pelle.

 

Che cos’è che può rende un viso, non più giovane e fresco,  più bello e disteso?

Siamo sicuri che basta appianare le rughe per apparire più giovani?

Proviamo per un attimo ad analizzare un viso nella sua complessità: dal décolleté al collo e alla faccia, questo per me significa parlare di viso.

 

Immaginiamo di avere di fronte una donna dai 50 ai 60 anni, un ventaglio ampio perchè grazie ai nuovi cometici e tecnologie, non vi è più così tanta differenza in dieci anni.

Stesso ceto sociale e culturale, perchè invece è spesso questo a fare la differenza.

 

Sicuramente noteremo delle rughe al lato dell’occhio, le così dette zampe di gallina, angoli della bocca all’ingiù,

rughe naso\labiali profonde che abbassano di conseguenza l’ovale del viso, rendendolo cadente e non più delineato.

 

Probabilmente troveremo  delle macchie.

 

Quello che esteticamente salterà subito all’occhio, a parte le rughe, sarà un colorito non omogeneo, dei pori dilatati , impurità, una pelle mista anche se a quell’età dopo la menopausa,  si tende ad avere una pelle piuttosto secca e priva di minerali che la rende spenta, vuota e atona.

 

Passiamo poi al collo, sicuramente non più teso e liscio, un décolleté spesso macchiato e con dei nei, delle rughe al centro del seno..

 

A questo punto, le iniezioni di filler quali tra questi inestetismi sarà in grado di risolvere?

 

Sicuramente sarà in grado di riempire e livellare le rughe, ma niente più di questo!

 

Solo dei trattamenti che tengano conto di apportare idratazione, minerali, lavorare sul connettivo che crea strozzature e impedisce al sangue e alla linfa di irrorare e nutrire correttamente i tessuti, e infine,  ma di massima importanza lavorare sulla postura, aprire il diaframma, lavorare il core, aprire le spalle, permetteranno al viso di riossigenarsi in modo corretto, alla pelle di apparire più luminosa, con una grana finissima.

 

SOLO DOPO, avrà senso fare dei filler che riempiano le rughe che nel frattempo si saranno molto rigenerate in maniera autonoma e naturale.

 

SOLO IN QUESTO MOMENTO , si avrà una bellezza autentica a trecentosessanta gradi, che vi darà un aspetto fresco e giovane, ma rispettoso della vostra età e che soprattutto non vi renda ridicole!

 

La giusta sequenza da fare deve tenere conto di questo aspetto fondamentale, un medico che ha a cura la vostra bellezza, non può baipassare la parte di “ preparazione” e quindi inviarvi da una estetista professionista che si occupi e sappia gestire con successo questo aspetto.

 

Come sempre la carta vincente è la collaborazione!

 

Mantenetevi belle, un caro saluto,

Martina.

 

Esempio di una pelle trattata ancora senza l’utilizzo di filler.